torna indietro

Cipollotti

Nocerino

Polpa dolce e profumata, poco acre e piccante, è altamente digeribile, perfetto da mangiare da solo o in insalata o per guarnire primi piatti. Anche le foglie possono essere utilizzate per un’ottima frittata.

Bianco e rosso

Cipolle non ancora giunte a completa maturazione hanno una consistenza più morbida delle cipolle e generalmente un aroma più delicato. Si dividono in due categorie: bianchi e rossi. I primi hanno un sapore più deciso, i secondi invece sono meno pungenti e addirittura hanno un finale dolciastro.

LA MARCIA IN PIÙ
PER I NOSTRI PIATTI

Testimonianze della presenza della cipolla nell’Agro Nocerino risalgono ad oltre 2000 anni fa: nella Pompei antica, infatti, le cipolle locali sono raffigurate nei dipinti del Larario del Sarno,
la cappella dove erano custoditi i Lari, gli dei protettori della Casa.

Le cipolle raffigurate sono bianche e piccole, pressoché identiche a quelle riferibili
oggi al “Cipollotto Nocerino DOP”.